Consigli

Il budget per il matrimonio. Come stabilirlo, ma soprattutto come rispettarlo?

29 febbraio 2016
Il budget per il matrimonio. Come stabilirlo, ma soprattutto come rispettarlo? Consigli  matrimonio consigli budget

“Ci sposiamo! Ma come faremo a pagare tutto?”

La prima incertezza, o meglio… la paura più grande, che assale voi dolci coppiette innamorate, appena decidete di convolare a nozze è il Budget. Quello con la “B” maiuscola, quella brutta parolaccia, quel male oscuro.

E così via al valzer di ansie e paure. Presi dal panico vi fate mille domande “quanto mi costa sposarmi?”, “come faccio a stabilire il budget?” e soprattutto “come faccio a non sforare?”.

Chiariamo subito una cosa, il budget lo stabilite voi! Non siete voi a dovervi adeguare all’organizzazione, ma viceversa.

Toglietevi dalla testa che sposarsi “ha un costo”, quel costo lo stabilite voi in base alle vostre necessità, esigenze e possibilità.

Ecco perchè fissare un budget è la prima cosa da fare quando si comincia ad organizzare un matrimonio. Tutto il resto andrà da sé. L’importante è avere bene a mente quali sono le priorità e quanto spendere per ognuna di esse.

Vi faccio un’esempio, se il vostro budget è di 5.000 € non spenderete 2.000 € per l’abito o per il fotografo, e di certo non inviterete 300 invitati!

Tutto deve essere organizzato in maniera realistica ed ogettiva, ma non vuol dire che sarà meno bello, perfetto e romantico!

Il trucchetto? Una semplice To do list che potete scaricare e tenere sempre a mente, incorniciare o tatuarvela sulla pelle stile “Memento”! (Film che adoro!) 🙂

Sicuramente, dopo aver stabilito il budget e le priorità che desiderate e alle quali non volete proprio rinunciare, è utile stilare una prima “indicativa” lista di invitati (dico indicativa, sì, perché potete sempre ridurre il numero per abbassare i costi… c’è sempre un lontano cugino o l’amico dell’amico a cui poter rinunciare!).

Un’altra cosa importante è sicuramente chiedere più preventivi dalla location o catering / bancheting  che preferite, questo vi darà subito l’idea dei costi iniziali e di quello che resta del budget da spendere poi per tutti gli altri punti della lista.

Ma come suddividere il budget e farlo bastare per tutto?

Fermo restando che, secondo me, non c’è una regola fissa e che ogni coppia è libera, anzi in dovere, di fare come meglio crede, vi do un’idea di come poter suddividere il budget e far rientrare tutto:

50% location – catering o bancheting

15% abbigliamento sposi

10% foto o video

10% viaggio di nozze

5% fiori e allestimenti vari

3% musica e/o intrattenimento

3% bomboniere

2% partecipazioni

2% varie

Detto questo, la cosa più importante sta nel rispettare il budget che avete stabilito senza farsi prendere da spese improvvise o futili. Sì, sposine mi riferisco soprattutto a voi!

Occhio, gli imprevisti possono sempre capitare, ecco perché ho inserito la voce “varie”, non fatevi prendere dal panico, a tutto c’è una soluzione… potete sempre affidarvi ad una wedding planner! 😉

XOXO
#sitivoglio

You Might Also Like

  • Lista invitati? Sei semplici domande che ti aiuteranno a decidere chi invitare e chi no al tuo matrimonio! 21 febbraio 2017 at 9:58 am

    […] importante nell’organizzazione delle tue nozze, direi decisivo per l’inquadramento del budget. Molto spesso si tende ad “aggiungere un posto a tavola” con troppa leggerezza, perchè […]

  • Età, qual è quella giusta per sposarsi? - Sì, ti voglio - Consigli da wedding planner 31 luglio 2017 at 6:08 pm

    […] secondo piano passano,  budget,  età e tutte le cose importanti a cui pensare! Ma l’unico vero motore è l’amore! […]